Colonna sonora del nostro Salento

Domani si parte per il Salento! Mentre preparo lo zaino ascolto musica per entrare nel viaggio. Ne voglio condividere un poco con voi, sono veri e propri inni da una terra tra le più ricche di arte musicale che io conosca.

Tra le tante riflessioni che ci aspetta il nostro cammino, cercheremo di capire perchè molti cittadine e cittadini del Salento si fanno fotografare con la scritta “No Tap”, e un grande rapper ci ha fatto un raggae che è diventato un inno. Che è, sta Tap? Sentiamo cosa dice il Professore:

Continuiamo a costruire la colonna sonora del nostro prossimo viaggio, con un altro inno al Salento, terra di sole, di mare e di vento.
Salentu, lu sule lu mare lu jentu
Salentu, lu sule lu mare lu jentu
Salentu, lu sule lu mare lu jentu

E la colonna sonora del nostro viaggio non può non includere i Sud Sound System, e un inno bellissimo è questo:
“Simu salentini dellu munnu cittadini,
radicati alli messapi cu li greci e bizantini,…”

Ma non può mancare nella nostra colonna sonora da cantare in cammino il Canzoniere Grecanico Salentino. Che suona pizziche indiavolate, ma anche questa canzone scritta da Erri De Luca, con il video girato da Alessandro Gassman (da guardare fino in fondo, c’è una sorpresina…), altro tema su cui riflettere nei prossimi giorni…

Come avrete capito, oggi ognuno di noi prepara il suo zaino, e dentro ci mettiamo anche la musica. E prepariamo lo zaino ballando. Ancora il Canzoniere Grecanico Salentino, “Nu te fermare”, con un bel video diretto da Edoardo Winspeare:

Conoscete Antonio Castrignanò? E’ un virtuoso del tamburello, e adesso artista completo, questo il suo video, diretto da un altro grande regista, Emanuele Crialese:

Adesso dobbiamo fare un passo indietro, perchè nella nostra colonna sonora non può mancare un maestro il cui spirito incarna la musica salentina, Uccio Aloisi, ecco un suo stornello:

Da Cutrofiano ci spostiamo di pochi km, ad Aradeo, per mettere nel nostro zaino sonoro un ricordo del grande Pino Zimba, scomparso prematuramente. Fondatore degli Officina Zoè, attore dei primi film di Winspeare, ecco una scena del film “Sangue vivo” con la famosa canzone Don Pizzica. Lo spirito del Salento qui è forte.

Video attualissimo cantato da Popu dei Sud Sound System e i Crifiu un binomio di voci e immagini stravolgenti:

Se riesco, continuo dopo, adesso continuo a preparare i bagagli…

Luca Gianotti

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

novembre: 2015
L M M G V S D
« Nov   Ott »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: