Una bella notizia

Riceviamo dall’associazione Lunghi Cammini di Isabella Zuliani la notizia che tanto ci rallegra, ci siamo spesi da anni per questo:

Un giovane ha cominciato i suoi 100 giorni di cammino il 12 ottobre 2017. Non vi diamo il nome, ma c’è. Si tratta di un minorenne, nato in Italia, che vive nel nostro territorio. Accompagnatore Alberto di Genova (socio affezionato della Compagnia dei Cammini).
Abbiamo la fortuna di avere vicino l’organizzazione e le persone di Seuil che con la loro esperienza e passione ci hanno affiancato in ogni passo fino ad oggi compiuto. Noi crediamo che comunque vada questo sia già un risultato importante. Come ci ripetono gli amici francesi e belgi che da tanti anni fanno camminare i giovani, assumere un rischio educativo è il nostro compito, di adulti.
Vi racconteremo, con delicatezza e probabilmente non in tempo reale, per tutelare la riservatezza che riteniamo doverosa nei confronti del minore e per proteggere anche la nostra sperimentazione. Ma vi racconteremo, perché sappiamo che ci tenete, come noi.”

Foto di: associazione Lunghi Cammini

È il primo passo per l’introduzione anche in Italia del progetto di recupero di giovani che hanno commesso reati, e riportarli sulla rette via grazie al cammino.

Ne parleremo a Compagni di cammino in Aspromonte, con Bernard Ollivier, il presidente dell’associazione Seuil che dalla Francia fa da tutor al progetto italiano.

Fonte: il cammino /176 Asprofest
Foto: associazione Lunghi Cammini

novembre: 2017
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930