Kalòs ìrtete stin chora: benvenuti in questa città!

Nico Di Paolo

Si dice che in questi luoghi lo straniero, il pellegrino, l’ospite debba essere accolto con gentilezza e fratellanza perché in lui si potrebbe celare un dio, un messaggero, un esempio per virtù e coraggio. Questa frase in greco antico è scritta in ogni spazio che ci ha ospitato in questi giorni di incontri, feste e cammino qui in Aspromonte. Esiste un termine che esemplifica questo atteggiamento che ho ricevuto fin dal primo momento in cui sono atterrato in Calabria ed è FILOXENIA. La filoxenia è il contrario dell’altra parola, ahimè più conosciuta, che è xenofobia cioè “paura dello straniero”. Filoxenia significa “amicizia verso lo straniero” che, in una parola, si traduce in ACCOGLIENZA. Ed è proprio l’accoglienza la grande esperienza che sto, stiamo assaporando e che in questo viaggio ho, abbiamo, trovato in questa terra grecanica, ed è sempre l’accoglienza che ho, abbiamo, trovato in quest’associazione di visionari camminatori: La Compagnia dei Cammini.

È oramai il sesto giorno che mi sveglio, respiro e condivido la mia esistenza fra queste montagne aspre e sempre illuminate da una luce autunnale, brillante e metallica. Tanta luce e tanta luminosità che si riflette e rimbalza laggiù in fondo ai monti su quel mare mediterraneo così carico di storia, di speranze e di passate e presenti tragedie.

Siamo qui nell’Aspromonte grecanico a gioire dell’evento-festa itinerante dei Compagni di cammino. Siamo qui per conoscerci e conoscere, qui per camminare e condividere. Durante il nostro errare a piedi tra i tanti incontri che stiamo avendo, sempre abbiamo respirato un passato di una cultura antica e generosa, un presente ricco d’intensità ed entusiasmo. Sono grato con Andrea e tutti i suoi compagni rivoluzionari che hanno organizzato in maniera encomiabile un evento pieno di magia e umanità. Sono grato per essere consapevole di questo momento e di poterlo condividere con un sorriso sincero.

E concludo prendendo spunto dall’ultimo intervento che abbiamo avuto stasera dallo scrittore Franco Arminio : “ Stiamo facendo manutenzione della nostra anima, stiamo facendo manutenzione del sacro”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

novembre: 2017
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: